Capodanno 2017: trionfa il Greenery e il Fai Da Te

Capodanno 2017: trionfa il Greenery e il Fai Da Te

Capodanno 2017: trionfa il Greenery e il Fai Da Te

Share

Fa strano pensare che il primo colore eletto dall’azienda americana La Pantone nell’ormai lontano 2000 fosse il “ceruleo“, proprio la nuance citata nel film “Il diavolo veste Prada“. Una pellicola ambientata nel mondo della moda newyorkese dove una brutta giornata della direttrice della prestigiosa rivista “Runway“, Miranda Priestly, poteva significare il licenziamento in tronco.

franca sozzani vogue italiaNon era così, invece, per chi lavorava tutti i giorni al fianco di Franca Sozzani, dal 1988 alla guida di “Vogue Italia”. È quindi doveroso, anche da parte nostra, un omaggio a questa donna di classe che ci ha lasciati qualche giorno prima di Natale, il 22 dicembre 2016.

Ma torniamo ai pantoni e a quello che l’attuale moda autunno/inverno ci propone: il “greenery“, ossia il  colore di rinascita. Nulla a che vedere con il “serenity” e il “rosa quarzo”, i colori delicati e romantici che ci hanno accompagnato nei mesi scorsi.

Il contesto sociopolitico in cui viviamo richiede una nuova connessione con la natura. Le parole d’ordine diventano quindi rinnovamento e rigenerazione e quale migliore occasione per “ricominciare da zero” se non il Capodanno? Basta con i classici e scontati nero e rosso…è tempo di cambiare e di osare con questo tono che altro non è che una particolare sfumatura di verde e giallo. Un colore particolare che, se abbinato al giusto capo sartoriale, è in grado da solo di fare la differenza.

abito a bustino con corpetto di tulle - sara poiese - la mia boutiqueMancano pochi giorni a San Silvesto, ma non è ancora troppo tardi per pensare di realizzare un outfit hand made. Che sia un vestito (lungo o corto, la moda quest’anno non ci ingabbia a centimetri), un paio di shorts con paillettes  o una maglietta dal taglio particolare, l’importante è non porre limiti alla fantasia e alla creatività.

Nel numero di novembre 2016 della rivista sartoriale La Mia Boutique, Sara Poiese ha creato per voi lettrici una piccola collezione di capi d’ abbigliamento per la moda fai da te, in occasione delle festività . Diamo un’ occhiata alla galleria di immagini e troviamo il capo giusto da confezionare per il nostro guardaroba handmade ?

Macchina per cucire Pfaff Performance 5.2, per le tue creazioni sartoriali hand made

 

Una macchina da cucire, ago e filo, qualche stoffa, passione e creatività e il gioco è fatto.

D’altronde al caos dei negozi e dei centri commerciali a volte è preferibile la tranquillità della propria casa e della macchina da cucire.  Quanto bello è confezionare con le proprie mani quello che immaginiamo con la nostra testa? E se le idee scarseggiano…qualche proposta ve la suggeriamo noi!

La Redazione 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Eventi