Come cucire un orlo sui tessuti elasticizzati

Come cucire un orlo sui tessuti elasticizzati

Come cucire un orlo sui tessuti elasticizzati

Share

cartamodello mindress pattern #1003 sara poieseCiao amiche sarte, oggi in sartoria vediamo assieme come cucire un orlo per rifinire un capo d’ abbigliamento quando il tessuto è elasticizzato ( detto anche tessuto stretch).

Ho utilizzato il cartamodello pattern #1003 del minidress, cartamodello che al suo interno contiene molte varianti sartoriali tra cui la possibilità di cucire una t-shirt. (per chi fosse interessata al cartamodello, è disponibile basta inviarmi una mail a sara@maison-shabby-chic.com oppure un messaggio privato tramite la mia pagina Facebook Sara Poiese).

Dopo aver ricavato il cartamodello in carta velina dal foglio tracciati, ho tagliato la stoffa, e cucito la mia t-shirt.

Ho scelto un tessuto elasticizzato bianco, semplice, pulito, lineare, si adatta sia al jeans che agli shorts (pantaloncini corti).

Il tessuto, per chi fosse interessata, è disponibile basta inviarmi una mail a sara@maison-shabby-chic.com oppure un messaggio privato tramite la mia pagina Facebook Sara Poiese.

come cucire un orlo sui tessuti elasticizzati con sara poieseI tessuti elasticizzati hanno bisogno di un occhio di riguardo in fase di macchinatura.

Possono sembrare più difficili del tessuto di cotone fermo ( non stretch) ma se impariamo a conoscere trucchi e trucchetti di cucito sartoriale queste stoffe non avranno più segreti.

Dopo aver cucito la mia t-shirt, con l’ aiuto della penna idrosolubile per tessuti Prym e del righello 3cm x 30 cm Omnigrid, traccio il segno blu dell’ orlo a 1 cm di margine per il girocollo (lo si vede nella foto a destra già marcato) , a 1 cm di margine dai giromanica, a 1,5 cm di margine dall’ orlo della t-shirt.

Trucchetto: Appoggiare il righello Omnigrid trasparente aiuta molto nel tracciare linee parallele senza difficoltà e creare un orlo perfetto.

come cucire un orlo sui tessuti elasticizzati con sara poieseUtilizzo la macchina per copertura, in questo tutorial ho scelto la Huskylock s25 di Husqvarna Viking. E’ elettronica, intuitiva, e più facile di quanto si possa temere da una macchina con il display touchscreen.

Ha molti punti preimpostati che mi permettono di agevolare il lavoro e di scegliere il punto più adatto per ogni esigenza: tessuti fermi o elasticizzati, di leggera media o maggior pesantezza. La macchina permette di verificare se stiamo usando l’ ago giusto, e soprattutto sceglie già le tensioni più adatte in base al punto scelto e al tessuto utilizzato.

Ho scelto il punto 24 “punto di copertura stretto”, perché sulle t-shirt da donna la rifinitura dell’ orlo stretta la preferisco rispetto quella larga ( più sportiva e mascolina).

come cucire un orlo sui tessuti elasticizzati con sara poiesecome cucire un orlo sui tessuti elasticizzati con sara poieseHo stirato l’ orlo tracciato con la  penna idrosolubile per tessuti Prym, ho spillato con gli spillini lunghi da patchwork, e ho semplicemente iniziato a cucire.

La macchina per copertura utilizza due aghi e 4 spoloni di filo. Man mano che avanzo nella cucitura, rimuovo gli spillini.

come cucire un orlo sui tessuti elasticizzati con sara poiesecome cucire un orlo sui tessuti elasticizzati con sara poieseReputo molto comodo avere segnate le misure guida nella placca metallica, mi aiutano a cucire l’ orlo sempre parallela alla guida proposta e quindi a non macchinare sbagliato.

Per quanto concerne la finitura del giromanica e del girocollo, il trucchetto sta nel rivoltare la t-shirt, stirare gli orli che dovranno essere macchinati con la macchina per copertura, e cucire – come da foto a sinistra – il giromanica con la t-shirt rovescia.

Questa semplice tecnica è molto comoda non avendo il cosiddetto “braccio libero” nella macchina per copertura e quindi l’ impossibilità di infilare il tessuto “ad anello” nella macchina.

come cucire un orlo sui tessuti elasticizzati con sara poiese

come cucire un orlo sui tessuti elasticizzati con sara poieseLa cucitura, dal lato diritto, appare come una doppia cucitura in punto dritto perfettamente parallela.

La cucitura, dal lato rovescio, appare come un punto catenella, che impedirà al tessuto nell’ orlo di sfilare, ma soprattutto è una cucitura elastica, adatta ai tessuti elasticizzati.

Infatti, la cucitura non è arricciata o troppo tesa, la cucitura è perfettamente distesa ed elastica!

La mia t-shirt, presa dal cartamodello pattern #1003 , è pronta per essere indossata, e si aggiunge al mio guardaroba fai da te, con un sapore semplice lineare multiuso.

come cucire un orlo sui tessuti elasticizzati con sara poieseCome sempre vi ricordo che se desiderate approfondire un cartamodello, un progetto, un pattern, un tutorial, una tecnica, un abito o un outfit in generale, basta che mi mandiate una mail a sara@maison-shabby-chic.com o un messaggio privato via Facebook e lo realizzerò postandolo sul mio blog !

Per chi desiderasse condividere questo post con gli amici, benvenga!!! Condividete! E’ sufficiente cliccare “condividi” sul post Facebook che ho pubblicato nella mia pagina SARA POIESE.
Restate sempre connessi per novità e curiosità sul mondo del cucito pratico e creativo sia sul mio profilo Facebook , sia sul mio blog, sul mio nuovo canale youtube e anche sul mio account instagram.

Un saluto creativo a tutti!

Sara Poiese

Maison shabby chic 

 

2 thoughts on “Come cucire un orlo sui tessuti elasticizzati

  1. Daniela Perrone

    Bello bellissimo…ma se la macchina in dotazione non ha quel punto…le sartine casalinghe come fanno questi orli …..?

    1. Sara Poiese Post author

      Grazie Daniela per il tuo interesse, la macchina da copertura è una macchina ambiziosa – certo – ma comunque domestica, non industriale. Facciamo tesoro della tua osservazione, e pubblicheremo dei tutorial che vi diano altre soluzioni per cucire l’orlo alla tshirt del minidress. Continua a seguirmi sul blog e sui social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Eventi