Dress code: tulle skirt. Glam, chic, evergreen.

Dress code: tulle skirt.  Glam, chic, evergreen.

Dress code: tulle skirt. Glam, chic, evergreen.

Share

Il tulle… una storia romantica e creativa, alcuni ritengono che abbia origine nel 1700 dalle mani dei tessitori francesi della città di Tulle che, intrecciando una stoffa dai piccoli fori esagonali, diedero vita a un tessuto che in una parola, tulle, conserva ancora oggi le antiche sensazioni di evanescenza, leggerezza e tenuità. Altri narrano degli antichi Greci già coperti di mantelli in tessuto trasparente e veli, trattenuti al capo da un’acconciatura di fiori d’arancio.

Narrazioni da fiaba a parte, è nel 1840 che la Regina Vittoria indossò il giorno delle proprio matrimonio un abito candido e vaporoso, da allora tulle è diventato sinonimo di abito da sposa. Alla fine del XIX secolo fu l’inglese F. Worth, sarto dell’alta società parigina che, applicando una striscia di tulle leggero e trasparente su un cappellino, lanciò la moda del cappello con veletta, indossato dalle signore eleganti durante la Belle époque, e poi passò ad essere segno di lutto nella variante in nero ( ci ricordiamo la serie Downton Abbey nelle scene di lutto? Le sorelle indossavano abiti scuri con dettagli di tulle).

Per tutto il ‘900 il tulle impreziosisce abiti da sera e intimo, con Parigi che troneggia nel ruolo di arbitro di eleganza e capitale della haute couture, capitanata da Christian Dior , il vero iniziatore e artefice della moda post bellica. nel 1954 il vestito bianco e nero indossato da Grace Kelly nel film La finestra sul cortile diretto da Hitchcock, con una gonna che si ispira allo stile delle ballerine, drappeggiata e lunga sino a metà polpaccio, realizzata con strati di chiffon e tulle, diventa un’icona nel mondo della moda. Femminilità e romanticismo ispirano ancora, da  Giorgio Armani con le sue gonne vaporose e leggiadre ispirate alle ballerine, a Vivienne Westwood, celebre per l’uso del tulle, nel continuo gioco di vedo/non vedo per abiti, camicie e gonne spesso sottolineate da balze e ruches danzanti.

Nel nostro guardaroba perfetto è bello poter sognare qualche attimo di celebrità, di romanticismo, di estrema femminilità, rivisitate in una quotidianità più urbana ma comunque chic. Per questa ragione, ho collezionato alcuni scatti di gonne di tulle, le più note tulle shirt, acutamente abbinate, per indossare un look ricercato originale e raffinato, sognatore e poetico, night & day.

Un saluto, tra ago filo e tulle,

Sara Poiese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Eventi