Emoticons: dalle tastiere alle passerelle ;-)

Emoticons: dalle tastiere alle passerelle ;-)

Emoticons: dalle tastiere alle passerelle ;-)

Share

Dagli smartphone alla conquista delle sfilate di moda. Stiamo parlando delle emoji che, soprattutto negli ultimi mesi, stanno facendo innamorare stilisti e fashion designer di tutto il mondo. Da Chanel a Versace, sono molti i top brand della moda che hanno preso ispirazione dalle emoji per rendere più contemporanee e originali le collezioni.

Ci sono anche stilisti di accessori che hanno raggiunto la fama proprio grazie alle emoji: la britannica Anya Hindmarch, con la sua collezione di borse dedicata alle faccine, è una di queste. Inoltre Kim Kardashian è stata tra le prime celebrities a lanciare “Kimoji”, il proprio pack di emoji in continuo aggiornamento. La cantate e stilista Gwen Stefani le ama talmente tanto che applica quelle adesive su molti suoi capi d’abbigliamento e Katy Perry si è tatuata delle piccole emoji sui piedi. Poi, dai red carpet allo street syle si sa, il passaggio è breve. Così questo fervore creativo ha influenzato la moda più accessibile e oggi le emoticons impazzano sugli outfit di tutte noi.

Anya Hindmarc_sneakers_emoticons

Ma come personalizzare il look con smiles e faccine tra jeans con le toppe e patch a go go? Se avete già individuato dei capi della scorsa stagione che vorreste rinnovare, allora non resta che comprare le patch e aggiungerle su vestiti, jeans, borse o scarpe che più amate. Se invece siete alla ricerca di qualcosa di nuovo è necessario scegliere i capi con gli stickers pop più adatti alle alla vostra personalità.

Le emoticons, infatti, non sono solo il modo più smart e immediato di comunicare che spopola via Snapchat, Instagram e Whatsapp, ma anche uno dei fashion mood più trendy e più pop del momento. Visti su tantissime passerelle (come quella Tommy Hilfiger primavera-estate 2017), gli emoticons impazzano nello street style. Diventano infatti il tocco pop e ironico per esprimere con velocità umori, mood e stati d’animo attraverso ciò che indossiamo. Insomma, sono i dettagli del momento per customizzare e decorare jeans, borse e accessori.

Camicia_Zara_Smile

 

LE PROPOSTE. Ma andiamo a vedere assieme alcune idee. Il giubbino jeans di Bershka è perfetto per questa primavera e è anche budget friendly. Pollice in sù anche per le sneakers di Anya Hindmarch in vendita su mytheresa.com. Bellissima la camicia a righe firmata Pimkie con boccuccia e fumetto, un po’ più impegnativa quella di Zara con uno smile esagerato sulla schiena. Infine Acne Studios ha dedicato all’emoticons style una capsule collection tutta realizzata con stampe e motivi emoji su felpe che sono già must have.

Liu Jo_emoticons

 

L’IDEA. Fino al 29 aprile in alcuni store Liu Jo arriva il servizio di custmoizzazione del denim: tutte le clienti che acquisteranno un capo in denim della collezione primavera-estate 2017 presso il Liu Jo Store di C.so Vittorio Emanuele II, 30 e il Liu Jo Store di Marcianise (centro commerciale “Campania”) potranno arricchire il proprio capo grazie a delle pin dorate, illuminate da strass, che rappresentano alcune delle emoji più conosciute ed utilizzate ogni giorno: sorrisi, risate, amore, stupore sono solo alcuni dei concetti da scegliere e da “cucirsi” addosso. Le emoji gioiello tra cui poter scegliere sono 12; inoltre potrete includere nella personalizzazione anche delle lettere, per un totale di tre pin al massimo da selezionare.

Bershka_giubbino_Emoticons

 

 

LA CURIOSITÀ. Il processo d’introduzione di nuove emoji non è così semplice perché devono essere simboli con una valenza universale. Esiste un organismo, la Unicode Consortium, che si preoccupa di creare standard e approvare le nuove immagini. Finora ne ha riconosciute 1800. L’ok ai nuovi disegni o la sostituzione dei precedenti è comunque sempre occasione di dibattito, come quando Apple ha suggerito di sostituire il revolver con un’innocua pistola ad acqua nella versione 10 di iOs e Google ha proposto le emoji per la parità dei sessi. Provate a controllare nei vostri smartphone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Eventi